MESOTERAPIA

Il classico trattamento dedicato al rimodellamento del corpo è ancora sulla cresta dell’onda. Sempre più efficace grazie a nuove formule e strumentazioni hi-tech.
Hanno fatto storia: le punturine utilizzate per drenare, per tonificare, per assottigliare le zone più voluminose e per minimizzare la pelle a buccia d’arancia e non solo. Questo trattamento conosciuto come mesoterapia oggi è ancora molto utilizzato. Perché? Perché funziona. Consiste nella somministrazione, tramite microiniezioni con aghi sottilissimi, di sostanze attive, farmacologiche o omeopatiche, nel mesoderma (lo strato medio-profondo del derma costituito da tessuto connettivo riccamente vascolarizzato e innervato) di aree specifiche del corpo.
In versione omeopatica
Si chiama biomesoterapia ed è una mesoterapia che unisce le tecniche di medicina naturale all’utilizzo di prodotti omotossicologici, omeopatici e fitoterapici. «Si differenzia dalla meso classica oltre che per l’uso di rimedi naturali anche perché questi vengono iniettati dove è presente l’inestetismo e anche lungo il decorso di un meridiano specifico. Ha una valenza olistica perché la scelta dei rimedi valuta il problema specifico e il paziente nella sua totalità.Consiste nell’iniettare piccole quantità di medicinali omeopatici nello spessore della pelle. E’ utile in caso di cellulite, adiposità localizzata, rughe, rassodamento del seno, smagliature, alopecia, cicatrici, invecchiamento cutaneo, problemi vascolari, etc.
Chiunque può sottoporsi alla biomesoterapia in quanto esso un metodo di cura altamente sicuro.
Si possono trattare anche pazienti allergici, donne in gravidanza, o in generale pazienti con diverse patologie. Il trattamento è personalizzato e seguito da un medico; tutto il materiale usato è sterile e monouso ,le siringhe sono dotate di aghi molto corti e talmente sottili da essere praticamente impercettibili. Gli obiettivi di questo trattamento sono il successo e la soddisfazione del paziente.
Studi scientifici e la pratica di migliaia di medici garantiscono l’efficacia dei trattamenti biomesoterapici.

LA MESO ANTALGICA
La mesoterapia antalgica non ha finalità estetiche ma viene usata per trattare disturbi di natura ortopedica, come artriti, artrosi, nevralgie, sciatiche, ma anche le emicranie. Eseguita con farmaci specifici per il trattamento della sintomatologia dolorosa, serve anche per curare le infiammazioni. In questo caso il vantaggio è quello di poter trattare la zona infiammata evitando di assumere farmaci per bocca o di sottoporsi a iniezioni intramuscolari. Nella cute vengono introdotte piccolissime quantità di medicinale (0,2 cc per iniezione) in corrispondenza delle zone malate.
 
Categoria: